From: ON AIR - LondonONEradio 24H - Stay Tuned. Leader carismatico e voce solista del più importante gruppo Italiano degli anni 60/70: l’EQUIPE 84, creò insieme ai suoi tre... Mostra articolo. Cantacronache si fuse poi con un gruppo milanese di ricerca sul canto e le tradizioni popolari, e ne nacque “Il nuovo canzoniere italiano”, che promosse alcuni folk festival alla metà dei ’60, ed ebbe come esponenti (oltre alla reggiana Giovanna Daffini, ex mondina e partigiana) Giovanna Marini, Ivan della Mea e Paolo Pietrangeli: quest’ultimo compose la più celebre canzone della contestazione studentesca, Contessa, scritta nel ’66 in occasione della prima occupazione studentesca dell’università di Roma, che divenne la canzone del Sessantotto. 1. Inoltre unì i giovani su scala globale: Rock around the Clock, cantata da Bill Haley nei titoli di coda del film del 1955 Il seme della violenza, fece il giro del mondo in pochi giorni, un caso senza precedenti. Aller à la navigation. Enzo Gentile, Guida critica ai cantautori italiani, Gammalibri, 1979; Autori Vari (a cura di Gino Castaldo), Dizionario della canzone italiana, ed. Anche in Italia, i maggiori esponenti di queste tendenze pop-rock furono i “complessi” (così erano allora chiamati i gruppi musicali), che si moltiplicarono negli anni ’60, a partire da gruppi stranieri che vennero a cantare in Italia in italiano. Però, la trasgressività delle intenzioni e del look venne stemperata verso soluzioni molto rassicuranti, nella musica e nei testi delle canzoni. Live 60s radio stations online from United States. Sono stati il decennio dei cantautori, quello in cui la musica si è politicizzata, in cui i testi si sono fatti più profondi e sociali, in cui le influenze d’oltreoceano hanno finalmente gettato i loro semi anche da noi. IL #jukeboxitaliano dai VINILI le canzone ITALIANI degli anni 50/60/70 - da Rino Gaetano Domenico … Radio Italia Anni 60 - Quarant'anni di successi italiani ed internazionali in una sola radio: è Radio Italia Anni 60. In quegli anni, voci innovative si ebbero solo in due settori. WCCO - News Talk 830 . Tra le più celebri, oltre a questa, vi furono: Nuvole barocche; E fu la notte; La ballata del Miché; La ballata dell’eroe; Carlo Martello; Il testamento; La guerra di Piero; Valzer per un amore; Per i tuoi larghi occhi; Fila la lana; La città vecchia; La canzone dell’amore perduto; Geordie; la ballata dell’amore cieco; Amore che vieni amore che vai; Bocca di Rosa; Via del Campo; La guerra di Piero; Leggenda di Natale; Inverno; Il pescatore; La stagione del tuo amore. Di Bruno Lauzi, poeta e narratore oltre che cantante, ebbero successo soprattutto Ritornerai, Il poeta, Genova per noi e Amore caro amore bello, oltre a diverse canzoni dialettali. Visualizza altre idee su Attrici, Nudi, Celebrità mimmabiagi@tiscali.it ho circa 100 dischi anni 60/70/80 , cantanti e complessi più famosi dell'epoca ho molti disci in vinile anni 60-70-80-90 un po di tutto..ma data la mia ignoranza in materia non so come si vede se sono 33 o 45 giri Ho all'incirca 50 lo 33 giri anni 50 60 italiani e stranieri. Scopri di più . About Us. Già nel 1960 un’inchiesta accertò che il 40% degli acquirenti di dischi aveva meno di 20 anni, e il 1964 fu l’anno-boom nella vendita di dischi. Intellettuali prima che cantanti, si ispiravano al jazz, alla filosofia esistenzialista e ai cantautori francesi ad essa legati; erano alternativi nei valori e negli stili, e nelle loro canzoni denunciavano il conformismo e l’ipocrisia della società borghese, oltre a toccare temi più intimi, come la difficoltà della relazione, il “male di vivere”, espressi in un linguaggio quotidiano, disadorno: insomma, erano l’opposto delle superficiali “canzonette” all’italiana, anche quelle delle nuove generazioni. 6. If you came to us looking for free 60s and 70s Italian music online, you came to the right place! Download Embed. Gli anni ’70, nella storia della musica italiana, sono stati indubbiamente un momento di passaggio. Molti altri i giovanissimi idoli dei primi anni ’60: Little Tony, che cantò con Celentano 24000 baci (a Sanremo ogni canzone aveva due interpreti), poi Il ragazzo col ciuffo, Riderà, Cuore matto, grandi successi tra il ’66 e il ’70; Pino Donaggio che esordì con il twist Giovane giovane, proseguì con Io che non vivo senza te (che tradotta in inglese divenne un successo mondiale; Donaggio divenne poi autore di fama mondiale di colonne sonore per film); il cantautore Gianni Meccia con Il barattolo, il pullover; Tony Renis, legato alla fama della hit internazionale di Quando quando quando, del ’62; Remo Germani con Baci; Bobby Solo con Una lacrima sul viso, Una granita di limone, Zingara e Domenica d’agosto; Dino con Te lo leggo negli occhi, Il sole è di tutti, Gli occhi miei; Michele con Se mi vuoi lasciare e Dite a Laura che l’amo (cover di una canzone americana, come lo erano moltissime, allora); Don Backy con Canzone; Gianni Pettenati, che lanciò nel ‘66 Bandiera gialla: era la cover di The pied piper, ma anche il titolo dell’ascoltatissimo programma radiofonico di canzoni trasmesso da Rai2 tra il ’65 e il ‘70, condotto da Gianni Boncompagni e Renzo Arbore e riservato ai giovanissimi, tanto che iniziava con un annuncio provocatorio: "A tutti i maggiori degli anni 18: questo programma è rigorosamente riservato ai giovanissimi, ripeto, ai giovanissimi, tutti gli altri sono pregati quindi di spegnere la radio o sintonizzarsi su altra stazione…". Ma durò poco, e la rinascita della canzone italiana avvenne su due direttrici. CANZONIERE. Sulla scia di Volare, emerse la nuova generazione dei cosiddetti cantanti “urlatori”, che importarono dall’America – molto timidamente, va detto – la rivoluzione musicale del rock ’n roll, la prima corrente musicale specificamente giovanile, con una forte carica di rottura, se non ancora di contestazione, verso il mondo degli adulti; e anche la prima che in America ruppe le rigide divisioni tra i tre generi musicali là presenti, con ascoltatori e canali di distribuzione del tutto separati: la musica commerciale, popolare (pop), per la borghesia urbana; la country music, amata dalle masse contadine del Sud e dell’Ovest; e il rhytm and blues, la musica urbana della popolazione di colore. Inoltre, continuarono ad avere successo cantanti che si ponevano in continuità con la tradizione melodica, sia pur con un forte ricambio generazionale. Listen to Radio Italia Anni 60 internet radio online for free on radio.net. Nel suo caso, però, l’impegno politico non si spense con il “riflusso nel privato” degli anni ’80: ne sono esempio canzoni come Piazza Alimonda (del 2004, dedicata ai fatti del G8 del 2001, o Su in collina, del tour 2008-11, dedicata ai partigiani). Altrettanto significativo è che da allora iniziarono a differenziarsi i locali da ballo per i giovani (che negli anni ’70 divennero poi le discoteche) da quelli per gli adulti: una distinzione che fino ad allora non esisteva nelle sale da ballo, e nelle più popolari “balere”, i due luoghi pubblici ove si ballava. A voi una panoramica sui dischi più rappresentativi del cantautorato italiano. In quegli anni celebri cantanti stranieri venivano a cantare in Italia, quasi sempre in italiano: Neil Seddhaka (Il re dei pagliacci, Esagerata), Paul Anka (Diana, Ogni volta), Gene Pitney (Quando vedrai la mia ragazza, Un soldino, Amici miei), Richard Anthony (E il treno va, Cin cin), Adamo (La notte, Affida una lacrima al vento), Marie Laforêt (La vendemmia dell’amore), Petula Clark (Ciao ciao, Chariot), Sandie Show (Domani, la danza delle note), Francoise Hardy (Quelli della mia età), Sylvie Vartan (Come un ragazzo, Zum zum zum), Antoine (La tramontana, Pietre), Nino Ferrer (La pelle nera, Agata), Rocky Roberts (Stasera mi butto), George Moustaki (Lo straniero). Twitter. L'Italia in musica - Terza parte: Dal dopoguerra agli anni Settanta (1945-1969), - Istituto storico per la storia della Resistenza e della società contemporanea in provincia di Reggio Emilia (ISTORECO), Laboratorio nazionale di didattica della storia (LANDIS), L'Italia in musica - Prima parte: Le origini, dall’Ottocento alla Grande Guerra, L'Italia in musica - Quarta parte: Gli anni settanta, L'Italia in musica - Quinta parte: Gli anni Ottanta e Novanta, L'Italia in musica - Seconda Parte: Tra le due guerre mondiali (1918-1945), La "solita strada" è sempre "bianca come il sale"? Podívejte se na Il Cinema Italiano '50 '60 '70 na Facebooku. By using our website and our services, you agree to our use of cookies as described in our Cookie Policy. Aveva 77 anni. Nel 1953 era sbarcata in Italia l’americana Rca, colosso multinazionale della discografia, che introdusse una filosofia del marketing ancora ignota alle nostre case discografiche. E tra i singoli più celebri, oltre a quelli sopra citati: Vedi cara, Piccola città, Un altro giorno è andato, La collina, Piccola storia ignobile, Il pensionato, Canzone per un’amica, Canzone per Piero, Autogrill. We and our partners use cookies to personalize your experience, to show you ads based on your interests, and for measurement and analytics purposes. Stava finendo l’estate del 1995 quando una sera davanti ad una birra Tony Mannaja(Basso e voce) e Ragno(Voce e chitarra),... Mostra articolo. Milva (di Goro di Ferrara, 1939), detta “la rossa” sia per il colore dei capelli che per la sua fede politica, produsse più di un album all’anno dal ’61 al 2000, e altri fino al presente, e un numero impressionante di singoli. Benché all’insegna della restaurazione, la musica degli anni ’50 fu attraversata da vere e proprie rivoluzioni tecnologiche. Fu il personaggio più schivo della musica italiana: non andava in televisione né ai festival canori, rilasciava pochissime interviste, e per la sua timidezza rifiutò anche di fare concerti, fino all’esperienza del 1978 con il gruppo PFM. New Trolls. anni 60 70 80 90 vintage webradio web radio italia 60s 70s 80s 90s radio online Italian Italy music solo musica italiana only best italian music successi italiani Questa personalizzazione dilatò ovviamente il fenomeno del divismo canoro. Le migliori canzoni anni '60 sono brani sortiti dalle grandi voci di Louis Armstrong, James Brown, Aretha Franklin, solo per citare alc... Migliori Canzoni Anni '80. Oldies 50 60 70 S free download - Android 6.0 Marshmallow, Spybot - Search & Destroy for Windows XP, Android 5.0 Lollipop, and many more programs Costituì il Clan, una “corte” di cui fecero parte molti cantanti poi resisi indipendenti, come Don Backy e Ricky Gianco, e continuò a raccogliere successi, talora assai discussi, alternando canzoni leggere ad altre di tipo “predicatorio” su temi che spaziavano dall’ecologia alla religione (e anche alla polemica contro gli scioperi, al tempo delle lotte operaie del ’68, che lo rese inviso ai giovani di sinistra negli anni ’70). Quello stesso anno Chuck Berry (forse l’inventore del rock) lanciò Johnny B.Goode, ed esplose la fama di Elvis Presley, che per vent’anni fu poi the King, il re del Rock. Rascel in particolare lanciò canzoni di grandissimo successo, come, nel ’55, Arrivederci Roma. Proseguì con album di grande spessore, che le valsero altissimi riconoscimenti ufficiali anche in Francia e in Germania, ove era popolarissima. Fabrizio De Andrè (Genova, 1940-1999) è stato autorevolmente definito, dalla storica della letteratura Fernanda Pivano, il più grande poeta italiano degli ultimi 40 anni del ‘900: un poeta, dunque, prima ancora che un cantautore, un chansonnier che ha messo in musica vere poesie, spesso nell’antica forma di “ballate”, straordinariamente cantabili, quasi sempre incentrate su figure di antieroi, vinti, disadattati, emarginati, ribelli, prostitute, sulla base della sua ideologia anarchico-libertaria. Iniziò alternando canzoni leggere di impianto melodico tradizionale, spesso presentate a Sanremo (tra le tante, nei ‘60: Uno a te uno a me e Milord, del ’60; Tango italiano, Quattro vestiti, Nessuno di voi, Little man, Canzone), ad altre su un registro più impegnato, prima reinterpretando gli anni … Aller au contenu. Lista cantanti, autori, interpreti musicali, generi e playlist Anni 60 Discover online now. Le canzoni da night contribuirono a traghettare l’Italia canora degli anni ’50 dal… mondo delle vallate alpine e dei campanari a quello del jazz e dello spettacolo moderno. ; Bambolina; Pensiero d’amore; Occhi neri occhi neri); l’Equipe 84 (Io ho in mente te, Bang bang, 29 Settembre, Auschwitz, Tutta mia la città, Pomeriggio: ore 6); I Nomadi (vedi dopo), i Corvi (Un ragazzo di strada); i Giganti (Proposta; Tema); i Camaleonti e i Dik Dik, che ebbero vendite di dischi altissime tra fine ’60 e primi ’70 (i Camaleonti con: L’ora dell’amore, Io per lei, Applausi, Viso d’angelo, Mamma mia, Eternità, Come sei bella; i Dik Dik con Sognando California, Senza luce, Il primo giorno di primavera, Io mi fermo qui, L’isola di Wight, Viaggio di un poeta); i Profeti (Ho difeso il mio amore, Gli occhi verdi dell’amore, Eri bella, Lady Barbara). Il cantautorato italiano degli anni '60 e '70: teoria e traduzione Nel panorama degli studi sulla traduzione, la canzone non ha mai rivestito un ruolo di primo piano. 1 - The Universal Music Collection on Discogs. Molti tra gli stessi cantanti finora citati, venuti alla ribalta come innovatori o “trasgressivi”, rientrarono nell’alveo della tradizione: così fu, in modi diversi, per Modugno, Celentano, Mina, Morandi, Peppino Di Capri, Betty Curtis. Modugno non solo fece… volare i sogni degli italiani, ma conquistò il mondo: negli Stati Uniti Volare rimase in testa alle classifiche di vendite per 13 settimane, fu interpretata dai maggiori cantanti (come Frank Sinatra e Dean Martin) e nel mondo vendette 22 milioni di dischi, seconda solo a Bianco Natale di Bing Crosby (fino ad allora). Nei ’60 compose alcune delle sue canzoni più impegnate politicamente, rese inizialmente celebri dalle interpretazioni di due gruppi con i quali collaborò a lungo, quello modenese dell’Equipe 84 (di cui fece parte egli stesso, all’inizio) e quello reggiano dei Nomadi: L’antisociale, Auschwitz, Noi non ci saremo, Dio è morto. 1 1 2 years ago. Cantanti e Gruppi Italiani anni 50 - 60 - 70 -. 16-apr-2013 - Esplora la bacheca "I complessi musicali italiani degli anni '60" di Utopia, seguita da 590 persone su Pinterest. Top 50 Karaoke ’60 - ’70 - ’80 (Cover e Basi musicali cori) Home; Music Store; Top 50 Karaoke; Top 50 Karaoke ’60 - ’70 - ’80 (Cover e Basi musicali cori) Cerca. Tra i maggiori successi, come singoli: (negli anni ’60) Tintarella di luna, Il cielo in una stanza, Le mille bolle blu, Renato, Città vuota, È l’uomo per me, Una zebra a pois, E se domani, Brava, Un anno d’amore (del ’65: record di 16 settimane al primo posto nelle vendite); Se telefonando, Sono come tu mi vuoi, La banda, La canzone di Marinella (scritta da un ancora sconosciuto Fabrizio De Andrè), Vorrei che fosse amore, Non credere; (e negli anni ’70) Grande grande grande, E poi, Insieme, Amor mio, Parole parole, Non gioco più, Morirò per te, e molte altre. Anche nella musica, era di colpo finito il lungo dopoguerra! 31-mar-2014 - Cantanti Italiani Anni 60.I cantanti Italiani e le future generazioni.Cantanti Italiani anni 60.Cantanti Italiani.Cantanti italiani News. Altri grandi interpreti della canzone napoletana di quegli anni furono Sergio Bruni, Aurelio Fierro, Fausto Ciliano. Tra le sue tante canzoni: Mi sono innamorato di te, Angela, Cara maestra (censurata dalla Rai, che lo allontanò per due anni), Un giorno dopo l’altro (sigla del popolarissimo sceneggiato tv “Le inchieste del commissario Maigret”), Ognuno è libero, Lontano lontano, Ragazzo mio, E se ci diranno, fino all’ultima Ciao amore ciao del ’67, cantata con Dalida e bocciata dalle giurie. - 3CD 50 Songs Italy, 50' 60' 70', Musica Italiana, Grazie Dei Fior, Italian Music, Anni 50, Anni 60, Anni 70, Malafemmena, Che Bambola, Tintarella Di Luna - Amazon.com Music Il vento dell’est, Occhi pieni di vento), ma più spesso cantate da altri (per primo Celentano), come Pietre (grande successo di Antoine a Sanremo nel ’67) o Pugni chiusi dei Ribelli. Quali sono le migliori canzoni Anni '70 ? Luigi Tenco (1938-67) lasciò un segno indelebile nella storia della canzone italiana, e non solo per la tragedia del suicidio a San Remo nel ’67: sia i temi di denuncia, sia i toni introspettivi delle sue canzoni erano assolutamente “fuori dal coro”, come ben riassumono i versi iniziali di Io sono uno del ’66 (“Io sono uno / che sorride di rado, / questo è vero / ma in giro ce ne sono già tanti / che ridono e sorridono sempre / però poi non ti dicono mai / cosa pensano dentro” ).

Foglio Calcolo Punteggio Ata 3 Fascia 2017, Auguri Per Gli Esami 3 Media, Almeno Tu Nell'universo Tutorial Chitarra, Zucchero Chocabeck Full Album, Giorgio Catorgio Età, Colosso Della Flora Africana, Alpine Mugon Hotel, Riapertura Università Firenze, Spartito Musicale Pdf, Test Dell'amore Scherzo, Pomeriggio 5 Ospiti Oggi, Dreams Testo Bazzi, Tosse Nervosa Yahoo,

facebookgoogle_pluspinterest

Commenti

commenti